La bambina e la listrunga

By Giulia Lissoni

In un periodo compreso tra gli anni bui delle due guerre mondiali e quelli radiosi del increase economico, ai piedi delle colline della Brianza, si svolgono le vicende di una delle ultime comunità contadine di quei luoghi. L'antica corte, fatta di case di ringhiera, è il cuore del piccolo villaggio agricolo. "Al suo interno si provava l. a. sensazione di stare in un mondo a parte, una sorta di bolla sospesa nello spazio, dentro l. a. quale vecchi, adulti e bambini, intrecciavano le loro vite, quasi dimentichi del mondo esterno". Aneddoti allegri e avvenimenti drammatici si susseguono con ritmo vivace, sullo sfondo di abitudini e tradizioni locali che Giulia rivive con nostalgia, ma anche gettando uno sguardo critico su alcuni aspetti della società dell'epoca. Tra i numerosi personaggi spicca l. a. figura del padre. "Aveva realizzato un'altalena dalle funi lunghissime e mi spingeva in alto fino al cielo. Le sue forti mani sapevano trattenermi, ma anche spingermi through con forza. Quei gesti erano los angeles metafora di un modo di educare, il suo, che ha fatto di me una donna serena e coraggiosa".

Show description

Quick preview of La bambina e la listrunga PDF

Show sample text content

Così, lavorare insieme, diventava una festa». Ho notato più volte l’espressione sorridente e trasognata sul volto di chi ricorda simili esperienze e mi chiedo: “Stare insieme e lavorare consistent with uno scopo buono e condiviso sarà forse il segreto della felicità? ”. Quando tutte le pannocchie erano sgranate, si stendevano i chicchi al sole sopra dei grandi teli in step with farli asciugare bene. period los angeles volta di noi bambini. Il nostro period un lavoro molto simile a un gioco. Coi piedi nudi, rivoltavamo i chicchi according to farli asciugare in modo omogeneo.

Sbucciava il suo frutto preferito cominciando dal picciolo e continuava, piano piano, tutto intorno fino al calice, senza staccare mai il coltello, according to ottenere un’elica sottile e regolare, che esibiva come un trofeo a noi bambini facendola oscillare. Nell’orto, dedicava sempre uno spazio ai fiori e, sul davanzale della digital camera da letto, non ne mancava mai un mazzo in step with los angeles sua Pina. Dato che i proventi della terra non bastavano a mantenere los angeles sua numerosa famiglia, according to alcuni anni, fu costretto a lavorare sia in campagna che in fabbrica.

Andava anche peggio alle donne e alle bambine che lavoravano nelle filande, perché venivano sfruttate fino a consumarle, approfittando proprio della loro mitezza. I “cavalee” si nutrivano unicamente di foglie di gelso, motivo in step with cui, a quell’epoca, nei campi attorno alla cascina c’erano ancora tanti filari di “Murun”, nome attribuito a quell’albero in keeping with through dei frutti simili alle extra. Anche mia madre e le zie, poco più che bambine, allevavano i “cavalee”. �In primavera i gelsi si riempivano di foglie e le uova del lepidottero si schiudevano liberando le piccolissime larve», spiega l. a. mamma.

Stava un po’ fuori a guardare, un po’ dentro al “casinott” a riposare. Leo, invece, rimaneva sempre seduto sulla soglia così, chi passando lo vedeva, pensava: “Gh’è dent ul Carlin ch’el dorma”. C’è dentro il Carlin che dorme. Il nonno incontrava gente, chiacchierava e dava consigli. Erano, in step with lui, i giorni più belli dell’anno». Nonno Enrico aveva due campi: il campo più grande period un ampio appezzamento rettangolare confinante con l. a. “Curt di Briusch”, che si allungava fino alla strada provinciale; l’altro period una striscia di terra più a ovest, in fondo all’area agricola.

Ricordo che, quando pioveva, restava dell’acqua sul bordo superiore della ringhiera arrugginita, e io, di nascosto, l. a. bevevo. Quel sapore ferruginoso mi piaceva e, probabilmente mi faceva bene, dato che sono sempre stata un po’carente di ferro. Piera, invece, si divertiva a sedere sul pavimento del balcone, con le gambe penzoloni oltre l. a. ringhiera. Mi sembra di vedere le sue ciabattine volare giù in cortile. Lei che guarda stupita verso il basso e los angeles mamma che scende a recuperarle. Le riporta su, ma Piera non resiste e le fa cadere ancora e ancora, fino a quando l. a. mamma non si stanca e l. a. lascia a piedi nudi.

Download PDF sample

Rated 4.20 of 5 – based on 36 votes